DJ per feste di 18 anni in grande stile

18.12.2020

Si sta per avvicinare un compleanno importante! I 18 anni si compiono solo una volta, celebra la festa in grande stile con un DJ e nessuno si dimenticherà mai di questo giorno.


Si sta per avvicinare un compleanno importante! I 18 anni si compiono solo una volta, celebra la festa in grande stile con un DJ e nessuno si dimenticherà mai di questo giorno.

Dopotutto il diciottesimo compleanno porta con s'è tante cose: si diventa maggiorenni, si può fare la patente della macchina, ultimo anno di scuola e si può finalmente ordinare un drink senza dover mandare il tuo amico più grande a prenderlo per te.

Hai già trovato la location perfetta per organizzare un party indimenticabile ma ti manca ancora la ciliegina sulla torta? E allora mettiamocela!

Ci sono tanti modi per festeggiare alla grande, ma oggi scopriremo tutto ciò che c'è da sapere sui professionisti dell'animazione notturna: i DJ per feste di 18 anni.

Avremo tanto di cui parlare, quindi non perdiamo tempo.

In questo articolo ti spiego:

  • Perché ingaggiare un DJ
  • Come scegliere quello giusto
  • Chi paga la SIAE
  • Quanto costa un DJ
  • Dove trovarlo

DJ per feste di 18 anni: perché sono importanti

Non fare l'errore di credere che il DJ sia soltanto quello che mette i dischi e alza due o tre levette.

In realtà è colui che anima la festa e crea la giusta atmosfera grazie ad una playlist ben organizzata e ad una strumentazione di alta qualità.

La sua professionalità ti garantisce un party perfetto e tu non dovrai far altro che godertelo e lasciarti trasportare dal ritmo della musica.

Avere un DJ alla propria festa è una buona mossa quando si vuole delegare ad un professionista il lavoro per non doversi sobbarcare problemi organizzativi.

Sei ancora in dubbio se conviene o no avere un DJ alla tua festa?

Ti pongo alcune domande:

  • Vuoi che i tuoi invitati si divertano ballando a ritmo delle ultime hit?
  • Vuoi non avere ospiti annoiati?
  • Sei disposto a divertirti come se non ci fosse un domani?

Se hai risposto"sì"a tutte le domande che aspetti? Alza il telefono e non perdere altro tempo!

Come scegliere il DJ giusto

Per te un DJ è uguale all'altro, basta che abbia un mixer e le cuffie da mettere in testa? Niente di più sbagliato.

I DJ sono molto diversi tra loro per molti aspetti e dovrai tenere tutto in considerazione prima di decidere chi animerà la tua festa.

Una scelta sbagliata potrebbe essere un grosso errore.

Dovrai informarti, quanto più possibile, sulla playlist che propone e sapere se accetta richieste dal pubblico. Attenzione però, rifiutare richieste non è un tratto negativo che ti deve portare a scartarlo, probabilmente ha una compilation di canzoni testate e consolidate per feste di compleanno e sa di poterti dare il meglio. Ciò non toglie che, prima del party, tu possa richiedere la tua hit preferita durante il taglio della torta.

Assicurati che lo stile del DJ sia quello più adatto alla festa che hai organizzato. Non dare per scontato nulla, magari è un ottimo DJ di reggaeton ma se tu vuoi solo musica disco...c'è un evidente problema.

Controlla il curriculum, informati dove e soprattutto se ha già lavorato in serate di questo tipo. Non avere timore di fare domande, la festa è tua e sono sicuro che vuoi solo il meglio. Un duro "no" potrebbe essere necessario.

Informati sull'attrezzatura. Un buon DJ non risparmia sulla propria strumentazione, può sembrare scontato dirlo ma la qualità paga. Un professionista avrà sicuramente un buon mixer e delle casse all'altezza delle dimensioni della sala ma non è finita qui, potrebbe animare e creare un'atmosfera unica con l'ausilio della macchina del fumo, di vernici o gadget fluorescenti e di luci laser con cui mettere in scena effetti luminosi degni delle migliori discoteche

Assicurati di conoscere il prezzo del servizio, di questo però ne discuteremo meglio in un paragrafo dedicato più avanti.

Chi paga la SIAE?

Mettiti il cuore in pace, i costi della SIAE per poter riprodurre musica ed essere in ordine con le regolamentazioni, sono a carico tuo o comunque dell'organizzatore della festa.

L'iter è molto semplice, nulla di complicato, anche se è la prima volta vedrai che è tutto molto intuitivo.

Come prima cosa recati nell'ufficio SIAE più vicino a te; qui devi specificare di che tipo di festa si tratta (se privata, pubblica, con ingresso a pagamento ... etc.) perché ogni categoria ha un prezzo differente.

Firmate tutte le liberatorie ti viene rilasciato il Borderò, ossia il documento che il DJ andrà a compilare per i vari diritti delle canzoni. Fortunatamente, tranne qualche informazione, la maggior parte di questo documento dovrà compilarlo e firmarlo il DJ.

A festa terminata avrai circa cinque giorni lavorativi per riportare il documento in ufficio e il gioco è fatto.

Mi raccomando, voglio essere il più chiaro possibile: non aspettarti che l'onere del pagamento dei diritti SIAE ricada sul DJ, non funziona così.

Ma anche se è una festa privata bisogna pagare la SIAE? Sì!

I diritti sulle canzoni ci sono anche se il party è tra amici. Puoi però star tranquillo, in questo caso i prezzi sono decisamente inferiori rispetto agli eventi pubblici.

Quanto costa un DJ?

Domanda molto complicata a cui rispondere, cercherò però di fare luce su diversi aspetti.

Diffida da chi ti chiede molti soldi ma anche da chi te ne chiede pochi.

Ogni DJ può far variare il suo prezzo in base a:

tipo di serata

numero degli invitati

attrezzatura che andrà ad usare

durata della festa

I prezzi di chi si propone sul mercato delle feste di compleanno normalmente si può aggirare dai 200 euro per i neofiti ma può arrivare anche a raggiungere cifre più elevate per i professionisti che però ti garantiranno un'evento indimenticabile.

Esiste un prezzo giusto o sbagliato?

No, dovrai valutare in base alle richieste e alla professionalità. I punti che hai letto nel primo paragrafo però ti saranno utili per orientarti nella scelta.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO: CHIAMA ORA 3473423703 / MAIL eventdj.it@gmail.com